Pacchetti

Tra principi e pittori

Vivere le due facce della storia di Olevano Romano. Il borgo, eco di un passato medievale, e i musei, lascito dei pittori paesaggisti nordeuropei.

In questo pacchetti vi accompagniamo tra le pagine del libro della storia di Olevano Romano.

In due giorni, partiamo dal medioevo italiano per finire al romanticismo tedesco.

Tappe

Giorno 1

Ore 10.00. Vi diamo il benvenuto con il check-in presso la Welcome Zone in Piazza Umberto I. Una volta terminato il check-in, passiamo al trasferimento dei bagagli presso la struttura ricettiva scelta.

Ore 10.30. Iniziamo il tour con la visita del borgo medievale. Si parte dalla spettacolare passeggiata lungo le mura poligonali.

Ore 11.00. Si passa alla visita del borgo medievale, accedendo da Porta del Sole, e risalendo per Via Ara De Santi.

Nelle stradine del borgo è facile perdersi, ma come in Italia ogni strada porta a Roma, ad Olevano ogni vicolo porta alla “Piazza”, ossia Piazza Umberto I, la piazza di accesso al centro storico.

Passeggiando tra i vicoli nei giorni estivi, è facile incontrare le nonne sedute alla porta, a chiacchierare tra di loro e a preparare la verdura per il pranzo (in olevanese “capare la verdura”). A quel punto è difficile scappare all’offerta di un caffè, di una ciambelletta di magro (o meglio, “ciammelletta“) o di un pezzo di pane e formaggio. I turisti (in olevanese “i furastieri“) sono sempre benvenuti e trattati da re, nel paese vecchio.

Ore 12.00. Risalendo la parte bassa del borgo (in olevanese “La Valle”), si arriva alla Chiesa di Santa Margherita, dedicata a Margherita di Antiochia, Vergine e Martire. Vi accompagniamo quindi in una breve visita alla chiesa, e ai suoi dettagli architettonici e pittorici unici.

Ore 13.00. Al termine della visita alla Chiesa di Santa Margherita, si esce dal borgo medievale attraverso Porta Sambuco, per raggiungere Via Roma, il “corso” del Paese.

Qualche centinaia di metri, e ci troviamo davanti a Sora Maria e Arcangelo, ristorante storico e vanto del paese, nonché la miglior trattoria d’Italia secondo i Tre Gamberi.

È ora di accomodarsi e godere delle prelibatezze offerte dal patron Giovanni Milana. 

Ore 16.00. Dopo un indimenticabile pranzo da Sora Maria e Arcangelo (e magari dopo due chiacchiere con Giovanni e il suo fantastico staff, davanti ad un bicchiere di passito di Cesanese), riprendiamo il tour nel borgo medievale.

Si ritorna davanti la Chiesa di Santa Margherita, e si inizia la risalita di Via delle Scuole (la “Via Ritta“, per gli olevanesi).

Alla fine della salita (in olevanese “appettata“), si arriva a Piazza della Rocca, accesso all’antica corte signorile.

Qui vi accompagniamo in una visita guidata del Palazzo Colonna-Martucci, dimora dei signori del Castrum Olibani in epoca medievale.

Ore 17.00. Al termine della visita al Palazzo, pochi passi ci conducono a Piazza di Santa Maria di Corte, dove troviamo, appunto, la Chiesa di Santa Maria di Corte, la piccola gemma che in tempi medievali era riservata ai signori del Castrum e ai membri della corte.

Ore 17.30. Una breve pausa per bearsi della bellezza della piazza, un piccolo angolo di passato ancora incontaminato e dalle cui pietre ancora trasudano sensazioni di epoche dimenticate.

Un’altra breve e intensa appettata, ed eccoci finalmente sulla sommità della Torre Medievale, il Picocco.

Un ultimo excursus tra le pagine di storia, prima di lasciare al silenzio e alla contemplazione del bellissimo belvedere. Una vista che va dai Colli Albani alla Ciociaria, e in cui nei giorni particolarmente tersi è perfino possibile scorgere la linea del mare in lontananza. Il panorama ideale per ritornare a respirare e, perché no, per una foto memorabile al tramonto.

Ore 18.00. Il tour guidato per il primo giorno termina qui. Per la cena, un’ottima idea è una pizza in una delle numerose pizzerie del paese, accompagnata da una passeggiata nel corso.

Giorno 2

Ore 9.30. Dopo un’abbondante colazione a base di dolci tipici olevanesi, l’appuntamento è alle ore 9.30 in Piazza Umberto I.

Ci si dirige verso Villa De Pisa, appena fuori dal centro cittadino, sede del Museo Civico di Villa De Pisa.

Qui vi accompagniamo in una visita guidata del Museo, dove sono esposte le opere di pittori internazionali — danesi, francesi, tedeschi, che hanno scelto Olevano Romano come meta del Gran Tour.

Ore 11.00. Al termine della visita guidata, c’è tempo per una breve merenda a base di prelibatezze olevanesi, immersi nel verde della Villa.

Lungo il confine della proprietà scorre un antico fosso, che con il suo scorrere incessante concilia il relax e la pace.

Raccolte le energie, si parte per la seconda tappa di questa giornata dedicata alla pittura paesaggistica nord-europea.

Dopo una breve passeggiata tra le vie del centro cittadino, si arriva a Casa Baldi, dimora storica oggi sede dell’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo.

Il belvedere dalla collina dove sorge la Casa è mozzafiato. A sinistra l’intera valle della Ciociaria, fino ad Anagni; a destra il borgo medievale, sormontato dalla torre, adagiato sul Monte Celeste.

Ore 12.30. Al termine della visita a Casa Baldi, si riscende in paese per dirigersi verso una delle trattorie più iconiche di Olevano Romano: la Trattoria Carlini.

Dal 1943, una meta obbligata per olevanesi e furastieri. Sotto lo spettacolare pergolato di glicine è facile perdersi nei gusti caserecci delle fettuccine, dei ravioli e dei cannelloni preparati a mano dalle sapienti mani della famiglia Carlini.

Ore 15.30. Dopo un pranzo abbondante ed un caffè in compagnia dei padroni di casa Rita e Umberto, il tour riprende verso l’ultima tappa.

Prima, però, una breve sosta nello spettacolare Parco Dell’Acqua Santa. Un piccolo angolo di paradiso in terra, è sufficiente superare il cancello, alzare gli occhi al cielo e trovarsi immersi in una cattedrale di fusti, rami e chiome arboree di mille sfumature diverse.

D’inverno lo spettacolo è mozzafiato, d’estate alla bellezza del luogo si aggiunge il fresco che scende dalle montagne lungo il canalone del fosso dell’Antera (dal greco “fiorito”).

Ore 16.00. Qualche minuto a piedi, e dal Parco dell’Acqua Santa arriviamo all’ultima tappa del tour: Villa Serpentara e il suo magnifico Bosco.

Vi accompagniamo in una visita guidata della Villa, che ha ospitato i numerosi pittori nord-europei meravigliati dalla bellezza della natura del Bosco adiacente.

Ore 17.30. Il tempo di un ultimo respiro profondo nel verde e nella pace del Bosco della Serpentara prima di tornare alla vita di tutti i giorni. Il tempo di un ultimo attimo sospeso nel tempo e nello spazio.

Il tour finisce qui. Vi riaccompagniamo presso la struttura ricettiva che avete scelto, e vi salutiamo con un arrivederci al prossimo tour insieme, tra le bellezze di Olevano Romano!

Galleria

Informazioni
Durata
Due giorni, inizio alle 10.00 com check-in e fine alle 18.00 con check-out
Interessi
Arte e cultura
Adatto a
Famiglie, gruppi, singoli
Quando
Tutti i giorni, ma è consigliato nei weekend
Guida
Inclusa nel prezzo del pacchetto, disponibile durante l’intero soggiorno
Minimo iscritti
5 persone
Trasporto
Non necessario, i trasferimenti sono brevi e a piedi
Accessibilità
Percorso impegnativo, ma disponibile su richiesta
€ 50,00 / persona (pernottamento e pasti esclusi)
PRENOTA

Sei pronto a vivere un'esperienza unica?